sabato 26 gennaio 2013

Illusione ottica


Dal momento della percezione delle immagini alla loro elaborazione da parte del cervello passa circa un decimo di secondo, lasso di tempo che viene “riempito” grazie alla capacità anticipatoria del cervello che tenta di prevedere l’immagine in arrivo dagli occhi. 
Questa capacità di previsione però non sempre va a buon finire: quando gli stimoli visivi sono incerti - come nel caso delle immagini “paradossali” e ingannevoli - si possono verificare interpretazioni errate. Ecco perchè si può avere un'illusione ottica.
(Parte tratta da Focus)