giovedì 27 dicembre 2012

Elmo di Thor


"L'elmo di Thor": questo è il nome della nebulosa NGC 2359, a 30 anni-luce di distanza. Un nome che evoca la forza e la potenza di Thor, una delle divinità più venerate dagli antichi vichinghi. E questa nebulosa possiede forza ed energia tali da essere all'altezza del nome che le è stato assegnato. È illuminata infatti da una rara Wolf-Rayet; una stella gigante che raggiunge i 25.000-50.000 °C e che espelle gas ad altissima velocità (espulsi a milioni di chilometri l'ora). La struttura complessa, che ricorda appunto un elmo vichingo con due ali, è probabilmente dovuta all'interazione di questi gas espulsi con nuvole di gas interstellare che circondano la nebulosa.